luglio 2018

Dopo 24 ore dal presidio di lunedì scorso, un’altra aggressione ai danni del personale ferroviario. I sindacati proclamano 4 ore di sciopero in Toscana per sabato 23 Ottobre Lunedì 18 ottobre

“Lo stato di agitazione ha prodotto solo un incontro inconcludente, mentre continuiamo a leggere sui giornali di un buco nei bilanci. Senza assunzioni negli ospedali è a rischio la sicurezza

Uno sportello di ascolto e supporto per i danni psicologici della pandemia a disposizione degli iscritti. L’emergenza ha risvegliato paure. La tutela della salute, non solo fisica ma anche psicologica,di

“Non si può rischiare l’incolumità per lavorare” dicono i sindacati che hanno svolto un presidio a Firenze per denunciare la crescita ulteriore negli ultimi mesi delle aggressioni al personale ferroviario “Negli

“Minacce farneticanti, ma non per questo meno preoccupanti, segno di un clima di tensione in crescita. Informazione, istituzioni e sindacati sono tre presidi di democrazia irrinunciabili da difendere.” “Ancora una minaccia

Siglato il protocollo tra l’associazione dei comuni toscani e Cgil, Cisl e Uil, per una collaborazione quanto mai preziosa dopo l'emergenza Covid Un’intesa quanto mai importante, quella che si è rinnovata

Arriveranno in pullman, treni e auto, a difesa del lavoro e della Costituzione. I segretari generali toscani Angelini, Recce e Nocentini: “Attaccare il sindacato è attaccare la democrazia”     Cgil, Cisl e

"Le intimidazioni non ci impediranno di fare il nostro mestiere: stare accanto ai lavoratori.” “Vicinanza e solidarietà al segretario generale della Fim-Cisl Toscana, Alessandro Beccastrini, fatto oggetto di una gravissima intimidazione e

Recce: "L’attacco ad una sede sindacale è un attacco a tutto il mondo del lavoro e alla democrazia italiana" Il segretario generale della Cisl Toscana, Ciro Recce, ha telefonato ieri alla

Insostenibile gestire gli stessi obblighi delle aziende. Rischio che se ne vadano o scivolino nel nero. Il paradosso dei vaccinati Sputnik. “Le norme sul green pass stanno mettendo in gravi difficoltà